Focus National League: sogno League Two per il Sutton, retrocessioni bloccate causa Covid

In coda alle competizioni della EFL: Championship, League One e League Two, troviamo la National League, chiamata anche dagli inglesi non-league, si tratta di una serie semi professionistica, nel quale però troviamo Club attrezzati in termini organizzativi ed anche economici; dopo la National troviamo le divisioni North e South della stessa lega.

Il regolamento prevede la promozione diretta in League Two per la sola formazione vincente il titolo, l’altro posto disponibile sarà a disposizione del Club che si aggiudicherà i play-off delle squadre classificatesi fra il secondo ed il settimo posto, con la seconda e terza classificata in campo dopo il primo turno di spareggio.

Sono 5 le formazioni Londinesi presenti nella serie, tra tutte spicca il Sutton, la storica formazione Londinese è infatti in testa alla classifica grazie alle 18 vittorie ed ai 4 pareggi ottenuti fin d’ora; insegue in seconda posizione il Hartlepool United a 4 punti di distanza, ma con 3 gare in più degli U’s; c’è grande fiducia ed euforia nel club Amber, per Beautyman e compagni il sogno League Two potrebbe diventare realtà da qui al 29 Maggio, data di fine della stagione regolare.

Nei posti play off oltre al Hartlepool United troviamo al momento Torquay, Stockport, Wrexam, Notts County e Chesterfield impegnate in questo finale a tenere a distanza le inseguitrici.

L’altro Club londinese meglio piazzato al momento è il Bromley, club fondato nel 1892, che si trova al 10° posto a 4 punti dalla zona play off; oltre ai Ravens completano l’elenco delle formazioni della capitale il Dagenham & Redbridge, altro storico Club inglese che gioca le gare interne a Victoria Road, al momento in 16° posizione.

Gli altri due Club si trovano invece in punti più bassi della classifica: il Wealdstone nel quale hanno mosso i primi passi due icone del calcio inglese come Stuart Pearce e Vinnie Jones ed il Barnet famoso anche per il bellissimo impianto: il The Hive, che al momento si trova al penultimo posto in classifica.

Barnet
The Hive Stadium, stadio del Barnet – Photo by Il Calcio a Londra

La National League ha vissuto in questa stagione numerose problematiche legate al Covid, come ad esempio lo spostamento dell’inizio del campionato al 3 Ottobre, inoltre due Club sono stati particolarmente coinvolti da questa situazione: si tratta del Dover e del Macclesfield Town; il primo è riuscito a giocare solo una decina di gare per motivi di natura economica, per lo stesso motivo invece il Macclesfield Town non ha nemmeno iniziato la stagione.

Per diversi motivi legati alla Pandemia la Federazione ha deciso di bloccare le retrocessioni, da qui alla fine del campionato i Club giocheranno solo con l’obiettivo della promozione in League Two; con l’aggiunta della penalizzazione da scontare nella prossima stagione di 12 punti per il Dover e l’esclusione dal torneo per il Macclesfield Town, la prossima National League sarà infatti composta da 23 Club.

Di Gianluca Urgnani