Il rapporto con i tifosi

I rapporti con i tifosi sono stati ottimi già dai primi impatti: a Sittingbourne mi battezzarono subito -The Italiano Stallion-, mentre a Herne Bay ero -Ravioli-

A Herne Bay c’erano dei tifosi eccezionali, molto numerosi e rumorosi anche perché vincevamo quasi sempre.

A Dover, inizialmente il pubblico era un po’ più scettico nei miei confronti lì non sono molto esterofili, per ovvie ragioni, ma ben presto conquistai anche la loro fiducia e ammirazione; capirono che i miei sentimenti erano filo inglesi, insomma che non ero il solito italiano.

Nella Non League inglese il rapporto con i tifosi è molto stretto, molto differente che in Italia

Ci si vede sia prima che soprattutto dopo il match, quando ci si ritrova tutti al bar dello stadio; non solo per chiacchierare …. compagni, avversari, tifosi e anche arbitri.

Un altro mondo, un’altra mentalità.

Efrem Ebbli